L’Accordatura Naturale

 

“La malattia è una specie di disarmonia, che insorge quando una parte del tutto non vibra più all’unisono con le altre parti”.  Dott. Edward Bach

Nell’Universo l’energia è vibrazione. Tutto ciò che noi possiamo udire è generato da vibrazioni le quali si misurano in Hertz (Hz), cioè  oscillazioni al secondo.

Lo standard della maggior parte della musica è 440 Hz, mentre ci sono studi che dimostrano che l’universo vibra a una frequenza diversa, cioè 432 Hertz. La musica a 432 Hz viene quindi chiamata Accordatura Naturale,  in quanto si ispira ai suoni della natura e alle vibrazioni dell’universo.

Già nel 1884 Giuseppe Verdi ottenne una legge per creare un “LA” standard a 432 vibrazioni al secondo (hertz).

« Fin da quando venne adottato in Francia il diapason normale, io consigliai venisse seguito l’esempio anche da noi; e domandai formalmente alle orchestre di diverse città d’Italia, fra le altre a quella della Scala, di abbassare il corista uniformandosi al normale francese. Se la Commissione musicale istituita dal nostro Governo crede, per esigenze matematiche, di ridurre le 435 vibrazioni del corista francese in 432, la differenza è così piccola, quasi impercettibile all’orecchio, ch’io aderisco di buon grado. Sarebbe grave, gravissimo errore adottare, come viene da Roma proposto, un diapason di 450. Io pure sono d’opinione con lei che l’abbassamento del corista non toglie nulla alla sonorità ed al brio dell’esecuzione; ma dà al contrario qualche cosa di più nobile, di più pieno e maestoso che non potrebbero dare gli strilli di un corista troppo acuto. Per parte mia vorrei che un solo corista venisse adottato in tutto il mondo musicale. La lingua musicale è universale: perché dunque la nota che ha nome ‘la’ a Parigi o a Milano dovrebbe diventare un ‘si bemolle’ a Roma? » Giuseppe Verdi

Alla “frequenza dell’universo” vengono associati numerosi benefici psicofisici. Le onde sonore, infatti, modificano le caratteristiche corporee quali la respirazione, il battito del cuore, la sudorazione, le onde cerebrali e la risposta neuro-endocrina, stimolando l’equilibrio ed il rilassamento della mente e del corpo.

L’essere in salute, secondo molti scienziati e studiosi, è un vibrare all’unisono in modo armonico. Il motivo per cui una parte del corpo si ammala è perché la relativa frequenza si è alterata e, conseguentemente, il corpo vibra in modo disarmonico.

“Suonatele musica, riempite la casa di fiori, fate cantare gli uccelli, portatela a vedere i tramonti sul mare, datele tutto quanto può farla felice. Non c’è medicina che guarisca quello che non guarisce la felicità”. Gabriel García Márquez

La musica è pura energia che entra  in contatto con la nostra anima armonizzando le dissonanze che la vita ci fa patire. Moltissimi ricercatori e musicisti,  da Einstein a Steiner, da Mozart ai Pink Floyd,  hanno sperimentato i benefici dell’Accordatura Naturale sincronizzandosi sul LA a 432Hz.

L’accordatura a 432 Hertz è molto usata nella musica New Age, e in generale in tutta la musica rilassante e per la meditazione.

Anche il dott. Edward Bach in un discorso tratto da una conferenza del 1931 paragonò l’azione dei suoi rimedi all’azione prodotta dalla bella musica.

 “L’azione di questi rimedi è di risvegliare la nostre vibrazioni e di aprire i nostri canali per ricevere il nostro Sé Spirituale, per pervadere la nostra natura con la particolare virtù di cui abbiamo bisogno, e di purgarci dal difetto che causa il male. Essi sono in grado, come la bella musica, o qualsiasi cosa che gloriosamente elevandoci ci dia l’ispirazione, di innalzare la nostra vera natura, e portarci più vicini alla nostra anima; e tramite quell’azione autentica, recarci pace e alleviare le nostre sofferenze. Essi curano, non attaccando la malattia, ma pervadendo il nostro corpo con le stupende vibrazioni della nostra natura più alta, alla cui presenza la malattia si scioglie come la neve alla luce del sole. Deve essere allontanato il pensiero che il miglioramento possa essere pagato oro. La salute, come la vita, è di origine Divina e può essere ottenuta solamente con strumenti Divini”.

Olive è il Fiore di Bach della rigenerazione.

E’ indicato per la sensazione di sfinimento in tutti gli stati di esaurimento, stanchezza, affaticamento, superlavoro, stress psicofisico.

Il rimedio si dimostra utile per coloro che si sentono sfiniti da compiti gravosi, che hanno esaurito le riserve di energia e che hanno voglia di rigenerarsi completamente.

 

 

 

There are no comments.

Lascia un commento