Siblings

“Dover convivere con una disabilità ti cambia la vita intera

e non solo il modo in cui vivi.”

 Bob Dole

La disabilità è una condizione che non riguarda solo la persona colpita, ma l’intera famiglia.

Il ruolo della famiglia è molto importante nella crescita non solo della persona affetta da disabilità, ma anche dei fratelli a cui molto spesso non viene prestata la dovuta attenzione e rimangono nell’ombra.


“Da che mi ricordi, la vita della famiglia è sempre stata organizzata secondo le sue esigenze.” www.disabili.com

Siblings è il nome dato a fratelli e sorelle sani di persone con disabilità.

I Siblings crescono molto spesso in una situazione di difficoltà e disagio e non sempre i genitori se ne rendono conto, impegnati e preoccupati dalla situazione del fratello più bisognoso.

La sensazione più comune per i Siblings è di sentirsi invisibili: da loro ci si aspetta comprensione e maggior senso di responsabilità anche se si tratta di bambini molto piccoli.


Sentono di non dover creare preoccupazioni, di dover sostenere i genitori impegnati nelle cure del fratello disabile e percepiscono la distanza con i coetanei che non convivono con la disabilità.

“Penso molto ai miei genitori che sentono la colpa di lasciarmi questo peso. Io cerco di concentrami sulle cose positive e non pensarci per ora”. www.disabili.com
 

Tutto questo vissuto può farli sentire ignorati e trascurati e dare origine a emozioni negative come incertezza, ansia, rabbia, disistima, depressione. I genitori dovrebbero evitare di dare loro l’impressione che sia già deciso che saranno obbligati a occuparsi in futuro dei loro fratelli disabili.

“Ho sempre vissuto la disabilità di mio fratello come un peso che mi ha soffocato.” www.disabili.com


Allo stesso tempo permette loro di sviluppare anche nuove risorse

come empatia,  sensibilità, affidabilità,  pazienza, tolleranza.

“Ora posso dire che, anche se i disagi dell’infanzia non ci sono più, ci vuole molto tempo perché passino. Tuttavia credo anche che mi abbiano dato una sensibilità diversa”. www.disabili.com 


I Siblings hanno bisogno spesso anche in età adulta di uno spazio di ascolto e di un sostegno psicologico per uscire dall’isolamento e trovare uno scambio con persone pari che vivono la stessa esperienza.

“Capii alle elementari che avere una sorella diversa mi portava a essere vulnerabile. Il senso di colpa è sempre stato molto forte, e mi ha spesso fatto vivere le cose a metà”.   www.disabili.com
  
 “Ogni personalità che incontriamo nella vita, che sia madre, marito, figlio, sconosciuto o amico, diventa un compagno di viaggio, e ognuno di essi può essere maggiore o minore di noi in quanto a sviluppo spirituale;  

ma tutti noi siamo parte di una grande comunità che fa lo stesso viaggio e con la stessa gloriosa meta.” 

Dott. Edward Bach

Image courtesy of The Bach Centre

Gentian

è il Fiore di Bach che dona sostegno a coloro che si sentono scoraggiati, delusi, dubbiosi o sfiduciati. 
Gentian aiuta a essere più positivi e più fiduciosi, a vedere la propria strada attraverso le circostanze sfortunate e a focalizzarsi su opportunità più soddisfacenti.


La descrizione del Dr Bach:
“Per coloro che si scoraggiano facilmente. Essi possono migliorare progressivamente nella malattia o nei loro affari della vita quotidiana, ma ogni minimo ritardo o contrattempo causa loro dubbi e presto li demoralizza.”

“A scuola, io ero per tutti la sorella del disabile.” www.disabili.com 

  “Disabilità non significa inabilità. Significa semplicemente adattabilità.”

Chris Bradford

“E’ bello poter far vedere il futuro agli altri in momenti in cui a loro sembra che il futuro non ci sia più.”

Bebe Vio

“Bisogna usare le parole precise se vogliamo che la gente la smetta di trattare chi ha una disabilità fisica o mentale solo come un poveretto da compatire e non una persona con una vita da vivere.”

Bebe Vio

 

There are no comments.

Lascia un commento

error: Copyright © thebachflowers