Il nostro contributo

“Ciò che conta non è fare molto, ma mettere molto amore in ciò che si fa.”

Madre Teresa di Calcutta

 

Piccolo o grande che sia il nostro contributo al mondo è importante.

Osserviamoci nel presente:

ora abbiamo ancora molto tempo davanti a noi

per mettere in pratica i nostri propositi per il futuro.

Alla fine del percorso il nostro tempo sarà purtroppo esaurito.

“Com’è meraviglioso che nessuno abbia bisogno di aspettare un solo attimo

prima di iniziare a migliorare il mondo.”

Anna Frank

Potremmo fare un piccolo sforzo di immaginazione, proiettandoci nel futuro, al termine della nostra vita, per domandarci quali sono state le cose importanti che abbiamo realizzato, quali i momenti più significativi della nostra vita e quali persone sono state davvero importanti per noi.

“L’unica cosa che conta, alla fine del nostro soggiorno sulla terra, è come abbiamo amato, qual era la qualità del nostro amore.”

Richard Bach

 Le risposte che riceveremo ci faranno chiarezza

su tutto ciò che è stato ed è significativo per noi

e che ora abbiamo ancora tutto il tempo di realizzare.

 Può semplicemente significare aiutare noi stessi, le persone a noi care,

avendo la certezza che un buon raccolto e la ricompensa arriveranno nel futuro.

 “Le radici del mio vecchio albero sono sane.

Così, alla mia età, spuntano foglie verdi e fiori

ancora profumati.

E’ una primavera continua.”

Alda Merini

Per prima cosa prenditi cura di te, impara la cura di te,

la responsabilità e la capacità di scegliere in tutti i campi della tua vita.

Non fare scelte che non senti, non accompagnarti a persone con cui non sei in sintonia.

Scegli le cose migliori per il tuo benessere, nelle relazioni, nella salute, nello studio, nel divertimento. La scelta giusta ti riempie, non avrai pentimenti.

Ascolta la tua essenza, il tuo cuore,

e lascia il tuo piccolo o grande contributo al mondo.

“Una missione divina non significa sacrificio, il ritirarsi dal mondo, il rifiutarsi le gioie della bellezza e della natura; al contrario significa un migliore e più pieno godimento di tutte le cose: significa fare il lavoro che amiamo, farlo con tutto il nostro cuore e la nostra anima.”

Edward Bach

Wild Rose

Wild Rose  è il rimedio per coloro che sono apatici e privi di motivazioni,

che non amano cambiare e che si rassegnano alla loro vita.    

Wild Rose aiuta a trovare l’entusiasmo

che rende la vita più interessante e appagante.

Wild Rose – Copyright 2015 © Thebachflowers – Autore del progetto grafico: Alessandro Canu

Wild Rose

“Per coloro che senza una ragione apparentemente sufficiente si rassegnano a tutto ciò che accade, e si accontentano di vivere la vita, prendendola come viene, senza fare nessuno sforzo per migliorare le cose o per trovare un po’ di gioia. Si sono arresi alla lotta della vita senza lamentarsi.”

Edward Bach

 

“Datti acqua.

E tempo.

Datti sole.

E vento.

Datti quello che ti serve per far crescere in te tutto ciò di cui hai bisogno.

Come se tu fossi un giardino segreto.

Dove trascorrere ore a guardare

tutte le meravigliose specie di piante e fiori che ci sono cresciuti dentro.

Quelle piante, quei fiori rappresentano tutte le tue conquiste, le tue fatiche,

i tuoi dolori, i sorrisi, gli amori.

Prenditene cura.

Fiorisciti.”

Manuela Toto

 “La vita non è mai una sconfitta; ma questo dipende dalle piccole cose, da tutti quei dettagli che riesci a fare grandi, da quanto amore metti nelle parole, da quanto cuore metti in un abbraccio, da quanto grigio riesci a trasformare ogni giorno in colore, da quanto stupore metti ancora in un tramonto.   Se hai reso migliori gli altri con la tua umanità, se hai saputo far nascere anche un solo fiore in un lago di deserto.”

Don Filippo Rubini

“Solo quando la vita viene vissuta con pienezza e coraggio conta qualche cosa, perché il suo significato scaturisce dalle imprese che gli uomini riescono a compiere.”

Antoine de Saint-Exupéry

“Perciò sta in pace con Dio, qualunque sia il concetto che hai di Lui.

E quali che siano i tuoi affanni e aspirazioni, nella chiassosa confusione dell’esistenza, mantieniti in pace col tuo spirito.

Nonostante i suoi inganni, travagli e sogni infranti, questo è pur sempre un mondo meraviglioso. Sii prudente. Sforzati d’essere felice.”

Desiderata 

Manoscritto del 1692 trovato a Baltimora nell’antica Chiesa di San Paolo

“Siate capitani delle vostre anime, siate maestri del vostro destino,

vivendo in accordo con le sue leggi

e responsabili solo di fronte a Dio che vi ha dato la vita.”

Edward Bach

LA LEGGENDA DEL COLIBRÌ

Un’antica leggenda narra che un giorno in una grande foresta africana divampò un incendio. Gli animali, impauriti e spaventati, iniziarono a fuggire per mettersi in salvo sulle sponde del vicino lago. L’ultimo ad abbandonare la foresta fu il leone, il più forte e coraggioso tra tutti gli animali. Mentre il leone ruggiva disperandosi sulle rive del lago, un piccolo colibrì sorvolò la sua criniera e si diresse nuovamente verso la foresta, con una goccia d’acqua nel becco. Lasciò cadere la goccia sopra le fiamme e rapido ritornò nel lago, dove con maestria raccolse un’altra goccia d’acqua prima di ripetere la procedura.

Il leone guardò il colibrì stupito e quasi divertito da tale ostinata azione. “Cosa pensi di fare con una piccola goccia?” − chiese il leone − “Non riuscirai mai a placare la forza del fuoco”.

Il colibrì senza fermarsi replicò:

“Forse, ma intanto faccio tutto ciò che mi è possibile”.

La risposta del minuscolo colibrì diede coraggio agli altri animali e in breve tempo anche l’elefante, il rinoceronte e la giraffa iniziarono a riempirsi le bocche o le proboscidi d’acqua per portarla verso la foresta.

Con l’aiuto di tutti gli animali della savana l’incendio fu domato e a fine giornata venne totalmente spento. Dopo aver festeggiato, il leone chiamò il colibrì e disse davanti a tutti gli animali: “Oggi ci hai insegnato che la cosa più importante è dare sempre il massimo e fare sempre tutto quello che ci è possibile, a prescindere dalle nostre forze o dimensioni, e grazie al tuo esempio abbiamo capito che mettendo tutte le nostre energie insieme potevamo spegnere il grande incendio”.

PHOTO CREDITS: UNSPLASH

There are no comments.

Lascia un commento

error: Copyright © thebachflowers