Il tuo tesoro nascosto

“Credo che questo sia uno degli scherzi più vecchi e generosi che l’universo ci tira, per divertirsi e farci divertire: l’universo seppellisce gioielli preziosi in ciascuno di noi, poi si nasconde per vedere se li troviamo.”

Elisabeth Gilbert

La caccia per dissotterrare i nostri gioielli nascosti è la vita creativa,

ma questo richiede coraggio, fatica e fiducia.

Una vita creativa non è necessariamente dedicata all’arte, ma è sicuramente una vita vissuta sulla spinta della curiosità.  I percorsi e i risultati variano da persona a persona ed è necessario avere coraggio e curiosità.

Il processo creativo, di qualunque natura sia, si concretizza nel successo con tanto lavoro, con disciplina e amore, con la fermezza e la fiducia di arrivare al risultato.

“Lavorate con tutto il cuore, perché se lo farete giorno dopo giorno, una mattina qualsiasi potreste essere così fortunati da esplodere in una fioritura.”

Elisabeth Gilbert

Può capitare che ci lasciamo scoraggiare da pensieri negativi e di disistima e abbandoniamo un buon progetto o una buona idea per pigrizia, ansia, insicurezza.

I pensieri negativi possono bloccare persone di talento, che rinunciano ai loro progetti, perché convinti di non essere all’altezza, di non avere talento, di essere troppo giovani o troppo vecchi per iniziare, di mancare di disciplina, di non avere molto da dare, di non avere tempo, e così via fino all’infinito.

“E’ una regola piuttosto semplice e generosa della vita quella secondo cui più pratichi una determinata cosa e più diventi bravo a farla.”

Elisabeth Gilbert

Imparare a sopportare delusioni e frustrazioni fa parte del lavoro creativo e sapere restare saldi attraverso tutte le fasi del processo creativo è il vero lavoro.

Le persone si buttano in progetti ambiziosi con le migliori intenzioni, ma a volte restano intrappolate in una palude di insicurezze e dubbi, così mollano e li lasciano a metà.

“Un buon piano energicamente messo in atto adesso è meglio di un piano perfetto messo in atto domani.”

Generale George Smith Patton

La prima cosa da fare è dimenticare la perfezione, perché è irraggiungibile. Ci impedisce di portare a termine un lavoro e a volte ci impedisce perfino di iniziarlo, se  il risultato finale non potrà mai essere perfetto.

Gli ingredienti principali per arrivare al successo di qualsiasi opera sono:

avere coraggio, fidarsi, autorizzarsi, perseverare e crederci.

“Se porterete alla luce ciò che è dentro di voi, ciò che porterete alla luce vi salverà. Se non porterete alla luce ciò che è dentro di voi, ciò che non porterete alla luce vi distruggerà.”

Dal Vangelo apocrifo di Tommaso

Image courtesy of The Bach Centre

Larch

Questo rimedio ridona la fiducia a chi non ha sufficiente autostima, è convinto di essere destinato a fallire e non osa nemmeno tentare.

In questo modo si lascia sfuggire preziose opportunità che la vita gli offre.

Larch sviluppa la capacità di agire senza preoccuparsi dell’esito poiché si è in grado di prendere l’iniziativa ed accettare eventuali rischi.

La descrizione del Dr Bach:

“Per coloro che si considerano meno abili o capaci degli altri, che si aspettano di fallire nei loro intenti, che pensano non otterranno mai un successo e così non rischiano mai né fanno abbastanza sforzi per riuscire nella vita.”

 

“La tecnica non conta, io mi occupo di emozioni.”

Jimmy page

“Mentre si impara a scrivere una poesia, non si può pensare di poter essere subito bravi. L’aspirante poeta passa molto tempo a calare il suo secchio fino a metà pozzo, tirandolo su ogni volta colmo d’aria. La frustrazione è immensa, ma bisogna perseverare. Dopo molti anni di pratica la corda si fa inaspettatamente tesa, ed ecco che hai immerso il secchio in acque che continueranno a richiamarti. Avrai infranto la superficie del tuo lago.”

Seamus Heaney

“Perdonate quanto potete, dimenticate un poco e create molto.”

Clarissa Pinkola Estés  – Donne che corrono coi lupi

“Condurre una vita creativa e crederci significa questo: provare e riprovare, anche se le cose non funzionano. Significa insistere, continuare a cercare; e allora può darsi che, dove e quando meno ce lo aspettiamo, finalmente qualcosa accada.”

Elisabeth Gilbert

There are no comments.

Lascia un commento

error: Copyright © thebachflowers